Cara mamma per la festa del 14 maggio voglio dirti

Cara mamma per la festa del 14 maggio voglio dirti

Cara mamma fra qualche giorno è la tua festa e di tutte le mamme di questo mondo, il 14 maggio io vorrei dirti varie cose ma la mia voce è timida quindi già so che non avrò il coraggio guardarti e dirti quello che penso di te
Mamma in questo giorno tu dovresti essere felice, tu sei come me, non sopporti che qualcuno ti dedica qualche attenzione, ma oggi voglio tentare a ridarti ciò che tu in questi anni mi hai dato. Si la nostra convivenza non è stata mai facile, si hai ragione anch’io ho avuto molte colpe, mamma, ma lo sai che ho un brutto carattere e che non posso immaginare la mia vita senza di te. Il tuo grembo mi ha tenuta in vita per nove mesi.
Quando noi abbiamo delle discussioni io ci soffro e non vedo l’ora di fare pace, noi abbiamo parecchie cose in comune… e nessuno di noi due è mai sincera. Io, i miei problemi li tengo nascosti davanti a te, credimi non so neanche per quale motivo.
Di questo ti chiedo scusa, ti chiedo perdono per ogni volta che ti ho separata dai miei segreti benché tu sei mia madre e io tua figlia.
Mamma ti ricordi di quando ero bambina, tu eri la mia insegnante rigida, per tutte le volte che con la faccia scura mi squadravi, ed io mi sentivo ancora più piccolina. Ma lo sai che non ho mai smesso un istante di volerti bene, anche se non ho avuto mai il coraggio di dirtelo. Ma tu questo lo sai bene, perché da te ho afferrato l’orgoglio indistruttibile e il forza di sconfiggere il mondo da sola.
Io ti adoro, mamma, ti ammiro per ciò che in questi anni hai passato, per ciò che hai oltrepassato, per ciò che hai distrutto.
Ti venero per essere divenuta la donna che sei, ti venero per il coraggio che hai, ti venero per le scelte che hai fatto, ti venero per ciò che eri e per ciò che sarai, anche se ogni volta resto in silenzio.
Cara mamma, ti prego perdonami per certe cattiverie che ti ho detto, può accadere, e se un giorno mi lascerai sola io verrò da te, e ti giuro che ovunque starai io verrò da te.
Ogni tanto mi rimproveri ma questo non fa nulla, il nostro rapporto è unico è particolare che ci lega sempre di più, ed io lotterò per averti sempre vicino, con la tua aria autorevole e il corpo severo, che mi fanno in qualche modo avvertire che sono a casa.
Sento la mancanza del nostro parlare sincero, ma sperò che un giorno se abbiamo la possibilità di fermarci un attimo e sederci sul divano, una in fronte all’altra, apriremo il nostri cuori ad una ad una, quando questo accadrà il nostro legame diventerà ancora più forte di oggi.
Mamma cara, io leggo angoscia nel tuo volto, vorrei vederti felice, tu hai fatto tanti sacrifici, hai pianto tanto lacrime, lo so che hai sofferto tanto, nel tuo cassetto non vi sono magliette nuove, e dal tuo borsellino non vedo uscire banconota per te, ma i soldi li spendi solo per me
Sei sola non hai amiche, perché hai donato la tua vita per la tua famiglia, hai rinunciato a tutto, ma io lo so che ogni tanto desideri di uscire, di divertirti, di poter parlare, e non sono io a impedirtelo.
Mamma, vorrei che tu fossi felice come hai reso felice me, e non ti donerò altro che le mie frasi, quelle che non ti ho mai dato, per superbia e per paura, dinanzi ai tuoi occhi grigi, ma ora voglio che tu esci di casa, e chiami la tua amica del cuore, voglio che anche tu ti posa divertire.
Noi siamo tutti esseri umani, ed io, ormai sono diventata grande, sono tua figlia, e ti spio quando mi guardi di nascosto, ma tu non sorridi più.. mamma voglio rivedere il tuo volto che gioisce, che ride, perché il bene che ti voglio è grandissimo e incancellabile
Mamma, ti auguro buona festa della mamma, mamma io ti voglio chiamare per tutta la mia vita mamma,……mamma ti amo.

Inviata da Marina

Comments are closed.