Lettere d'amore

Mi sento un poeta

Se dovessi scrivere una poesia penserei a te, sei la mia ispirazione perché mi dai amore, perché con te ho voglia di creare qualcosa di bello per noi, soprattutto quando attraverso dei momenti tristi è bello stare stretto  a te. Sei una donna fragile e delicata ma con tanta forza interiore, sei come un fiore profumato di un bellissimo giardino curato con amore e tanto affetto. Il tuo amore per me è azionato dalla tua bontà d’animo, come un gesto d’amore sei stata destinata a me dal fato per svolgere compiti grati e generosi e creare in me desideri inaspettati. Sei come il vento che in autunno fa cadere le foglie, tu pian piano mi stai facendo eliminare tutto ciò che, prima di conoscerti,  nel mio immaginario continuavo ad amare capendo che in realtà dopo esserci allontanati mi usava solamente per il proprio comodo, magari ci rimarrà male e non le piacerà ma la tua dolcezza mi sta facendo innamorare di te e mi permette di vivere con la speranza che tu prima o poi possa dirmi di star bene con me. Purtroppo mi rendo conto che non sono molto espansivo e approfitto della tua pazienza…. ma come un poeta e non più come mendicante dell’amore per la mia ex fiamma vorrei che tu elargissi amore anche per me e piano piano mi lascerò andare, come te anch’io ho paura di soffrire.

Quando mi accarezzi e mi baci sei poesia pura, sei la musa di un poeta purtroppo silenzioso che per comunicare al mondo la bellezza del vivere la vita con te non riesce a trovare le parole.

M. S.

Totale visite 1,755 , Oggi 6