Frasi e aforimi di William Shakespeare

È provato che l’umiltà servì sempre da scala all’ambizione, quando questa è giovane, e chi sale le volge sempre il volto; ma poi, raggiunto l’ultimo gradino, volta il dorso alla scala, e guarda in alto sdegnoso ormai degli umili gradini grazie ai quali è salito fin lassù.

Siamo fatti della materia di cui son fatti i sogni; e nello spazio e nel tempo d’un sogno è racchiusa la nostra breve vita.

Sappiamo ciò che siamo, ma non sappiamo ciò che potremmo essere.

Solo i difetti dei ricchi sembrano virtù.

Ride delle cicatrici d’amore, chi non ha mai provato una ferita.

Tutto ciò che vive deve morire, passando dalla natura all’eternità.

L’amore dei giovani non sta nel cuore, ma negli occhi.

È davvero un buon padre quello che conosce suo figlio.

Eppure non mi pare peccato imbrogliare colui che spera di vincere barando.

Rinuncia al tuo potere di attrarmi ed io rinuncerò alla mia volontà di seguirti.

È un cattivo cuoco quello che non sa leccarsi le dita.

Si dice che muore giovane chi è tanto giovane e saggio.

Non sei senza ambizione, ma ti manca la crudeltà che deve accompagnarla.

Una donna è un piatto per gli dei, se a condirla non è il diavolo.

Non prendere a prestito da un amico e non prestare, perché spesso il prestito perde se stesso e l’amico.

Possiamo chiudere con il passato, ma il passato non chiude con noi.

Se uno passasse un anno intero in vacanza, divertirsi sarebbe stressante come lavorare.

Non si è mai vista bella donna che non facesse smorfie davanti a uno specchio.

Tutti gli uomini sanno dare consigli e conforto al dolore che non provano.

Se ho fatto una sola cosa buona nella mia vita, me ne pento dal profondo del mio cuore.

Non temere la grandezza: alcuni sono nati grandi, alcuni raggiungono la grandezza e altri hanno fede nella grandezza.

Dubita che le stelle siano fuoco, dubita che il sole si muova, dubita che la verità sia mentitrice: ma non dubitare mai del mio amore.

Tutto il mondo è un teatro e tutti gli uomini e le donne non sono che attori: essi hanno le loro uscite e le loro entrate; e una stessa persona, nella sua vita, rappresenta diverse parti.

Fonte testi: internet

Totale visite 54 , Oggi 2