Aforismi di Edgar Allan Poe

Sono certo che la perversità è uno degli impulsi primitivi del cuore umano, una delle indivisibili facoltà primarie, o sentimenti, che danno un indirizzo al carattere dell’Uomo.

Tanto cocciuta è la gente da disprezzare tutto ciò che sappia di semplicità.

Ti amo con un amore che è più dell’amore.

Ascolta, soffice, in un soffio, la voce di chi ti ama fluttuerà nella notte, e nel tuo sonno, i nostri pensieri si congiungeranno.

Primo maestro d’amore è il cuore.

Era di moda, anni fa, farsi beffe dell’amore a prima vista come di una ridicola fantasia. Ma le persone che pensano, e quelle che sentono profondamente, hanno sempre affermato la sua esistenza.

E se guarderai a lungo nell’abisso anche l’abisso vorrà guardare in te.

L’atto di scrivere tende, per sé stesso, a logicizzare il pensiero.

Non nella conoscenza è la felicità, ma nell’acquisizione della conoscenza.

La maggioranza giudica profondo solamente chi smentisce clamorosamente le opinioni comuni.

Coloro che sognano di giorno sanno molte cose che sfuggono a chi sogna soltanto di notte.

Non credete a nulla di quanto sentito dire e non credete che alla metà di ciò che vedete.

L’unico modo di conservare all’uomo la sua libertà è di essere sempre pronti a morire per essa.

Non è veramente coraggioso colui che teme di sembrare od essere, quando gli conviene, un vile.

Tutto ciò che vediamo o sembriamo non è altro che un sogno in un sogno

Viaggiare è come sognare: la differenza è che non tutti, al risveglio, ricordano qualcosa, mentre ognuno conserva calda la memoria della meta da cui è tornato.

Nell’amore disinteressato di un animale, nel sacrificio di se stesso, c’è qualcosa che arriva direttamente al cuore di chi ha frequentemente avuto modo di provare l’amicizia meschina e la fragile fedeltà dell’Uomo naturale.

Fonte testi: internet

Totale visite 94 , Oggi 4