Tag: racconti veri

Il mio pensiero

Il mio pensiero

Oggi non ho il coraggio di scriverti queste mie parole,eppure sono qui,a scriverti queste quattro righe che io non avrei mai voluto scriverti e prima ancor di cominciare io so già che mi pentirò per averti detto tutto questo…
Stasera,mi riesce difficile non pensare a te…a tutto quello che comunque abbiamo passato e superato,e a tutto quello che ancora dovremmo superare insieme… ci sono molti giorni in questo poco tempo passato insieme che però mi fanno riflettere da quando tu sei lontano da me.
Pensieri che la notte non mi fanno chiudere occhio,pensieri che mi fanno stare male,pensieri,però,giusti…
Pensieri di come vorrei fosse fatta la mia vita,di quanto vorrei averti al mio fianco e vederti cambiato,di quanto avrei voluto farti capire tante cose..ma non ci sono riuscita.
Di quanto avrei voluto stringerti ogni sera con nostro figlio tra le braccia,
Di quanto avrei voluto tutto questo,invece di pensare a quello che vorrei ma non potrò mai avere.
Ti ho amato,rispettato,e per te avrei fatto qualsiasi cosa,nostro figlio ne è la prova,la prova di tutto l’amore che io per te ho provato,la mia messa alla prova per te,credevo che un figlio ti avrebbe fatto crescere e portato sulla strada giusta,che ti avrebbe fatto capire le cose giuste della vita,e che magari se per me non l’avresti mai fatto,per lui tu saresti cambiato.
Tu non lo sai quanto io per te ho lottato,
Quanto mi ha fatto male avere tutta la mia famiglia contro,a cui magari avrei voluto solo dimostrare che la persona che amavo sarebbe potuta cambiare come credevo,pensavo di poterti cambiare,di poterti migliorare,e ogni giorno che vedevo i tuoi errori diventare sempre più grandi soffrivo e fingevo,e andavo a dormire con la speranza che sarebbe stato un giorno migliore.
Tu non lo sai ma ogni notte prima di andare a dormire pregavo sempre che non ti sarebbe mai successo niente,niente che ti avrebbe fatto soffrire,niente che ti avrebbe portato via da me..bastava solo vederti dormire al mio fianco che io mi sentivo al sicuro,e tu non sai quante notti ho passato a guardati dormire..abbracciandoti con la paura che primo poi non l’avrei fatto mai più.
Speravo che una mattina ti saresti svegliato e avresti capito che tu non sei la persona che dimostri di essere ,e cosi che ho sempre creduto,che fossi diverso dal resto,ed è quello il dolore più grande..essermi innamorata di una persona che non ho mai capito chi è realmente.
Una persona che oggi,rendendomi conto so che non potrà darmi niente di quello che io sogno,una persona che mi fa cambiare umore in base al suo..una persona che prende le decisioni al posto mio.
..Hai sbagliato.. e forse anch’io,e dirci la verità forse ci farebbe male in qualsiasi caso..è passato un’anno e io
Non mi sono mai sentita cosi sola,umiliata e piena di paure..paure che io non avrei mai dovuto avere..crescere in fretta senza il tuo aiuto..la responsabilità di un figlio,da crescere da sola,erano cose che io non avevo programmato.
Francesco era nella pancia quando ho incominciato a sentirmi sola..e tu non mi sei stato mai vicino..tu mi hai lasciata da sola sempre,prima e dopo..eppure io di te ero innamorata,mi bastava sentirti ed ero felice, quando non meritavi niente io ero pronta a difendere te
anche quando mi facevi del male,io ti amavo.
Oggi tutto questo è cambiato da quando sei lontano da me,io con te sopravvivevo,ora ho imparato a vivere senza te..e mi sento combiata,tantissimo…non so se in meglio o in peggio,se magari starò facendo degli errori inrecuperabili,o magari di cui mi sono già pentita.
Non mi sono mai sentita tua,mi hai fatto pensar sempre che magari c’era qualcosa in me che non ti piaceva che non andava,e tutt’ora ancora è cosi.
Odio quando non ti interessi di me, non noti se cambio colore di capelli,non noti niente in me e quando lo fai,non mi dai soldisfazione..perché infondo io lo faccio per te…
odio quando non mi parli..odio quando non capisci che magari dopo tanto tempo vorrei sentirmi dire qualcosa da te, non sento dirmi un ti amo,da forse due anni…..
Insomma invece di andare avanti,facciamo sempre passi indietro,e io non ho più voglia di giocare..a quest’ora dovremmo essere grandi,con delle responsabilità..e sinceri uno con l’altro,io non riesco a guardati negli occhi,anche dopo tutto il male che mi hai fatto,non riesco ad odiarti. Non ci riesco,è per me sarà difficile pensare a te e sapere che non farai più parte di me,della mia vita,di non poter crescere nostro figlio insieme…di non poter più passare le notti insieme a coccolarci sotto le coperte…
Penso…e sarà difficile cancellarti.
E Sarà difficile ora chiederti scusa,se leggendo questa mia lettera soffrirai…
Spero che queste mie parole ti faranno riflette.. che capirai che questa vita non ti ha portato a niente..
Puoi vederlo da solo,tuo figlio cresce,
Non ti chiama papà,non sa cosa significa vedere i suoi genitori insieme..
E la cosa che mi fa più tenerezza e guardalo mentre ti cerca in qualcun’altro che non sei tu,questa vita ti porterà lontano da noi..solo tu puoi scegliere,io non lo farò più per te,da oggi lo farò per me stessa.
Incominciando a pensare un po’ più a me stessa,a mio figlio,a farlo divertire come merita…nella serenità e nella tranquillità…vorrei che crescesse lontano da tutta questa cattiveria,come un bambino educato e per bene,spero di farcela,e credimi io c’è la farò,con o senza il tuo aiuto.
Se oggi mi ritrovo in questa situazion e perché ho scelto la persona sbagliata,e tante volte non c’è l’ho fatta a prendere una decisione che restasse quella.
Sei la questione che non risolverò mai,quella che la notte,quando non riuscirò a dormire,mi terrà sempre compagnia. Il destino ha deciso che ci incontrassimo per caso che ci amassimo follemente,ma che alla fine ci perdessimo.

Inviata da Bimba91

I miei nonni si amano ancora dopo 50 anni di convivenza

I miei nonni si amano ancora dopo 50 anni di convivenza

I miei non ormai tanto anziani, ancora oggi si amano dopo 50 anni di convivenza, la loro vita non è stata semplice, anzi la nonnina ha fatto la “fuitina” che vuol dire è scappata una notte con il suo ragazzo ed ha fatto l’amore in un fienile. Vi starete domandando il motivo?
La loro famiglia non era d’accorto alla loro unione, quindi per sposarsi senza contrasti, decisero che questa era l’unica soluzione …consumare la prima notte senza essere sposati, e senza il consenso dei genitori.
La “fuitina” tanti anni fa la facevano solo le coppie che si amavano veramente, infatti ecco che io sto qui ad parlarvi del bellissimo rapporto che hanno i miei cari nonni.
Loro sono la mia forza, loro per me saranno un esempio di vita, non si sono mai fermato davanti agli ostacoli, anzi cercavano di superarli, e devo dire che ci sono sempre riusciti.

Read More Read More

L’amore è anche lesbo, ma tante volte non è accettato dalle famiglie

L’amore è anche lesbo, ma tante volte non è accettato dalle famiglie

Ciao, sono una ragazza di 19 anni, diversi mesi fa mi sono innamorata di una mia amica di classe, io volevo negarlo a me stessa ma mi piaceva tantissimo, comunque visto che questa situazione non sapevo come risolverla ho deciso, un bel giorno di iscrivermi ad un sito per lesbo.
Dopo che fece l’iscrizione alla chat ho conosciuto una ragazza, lei mi ha contattato in privatamente domandandomi il mio contatto msn ed io senza nessuna esitazione gli è lo dato.
Io e Paola incominciamo la nostra storia, lei 21enne stava all’università, ma la sera dopo aver studiato tanto per tutta la giornata, il tramonto era tutta per noi, noi uscivamo poco per parlare fra di noi al computer della mia condizione “sessuale” e le domandavo tante cose in merito al mondo delle lesbiche, cercando di districare tutte le mie curiosità.
La nostra amicizia piano piano cresceva e dopo averci scambiato il numero di cellulare cominciammo a messaggiare. Gli sms erano sempre di più, ma ad un certo punto ci rivelammo di desiderarci ed giorno dopo giorno di sesso telefonico finalmente ci dicemmo che eravamo follemente innamorate.
Finalmente ci vedemmo per la prima volta, lei fu ospite a casa per una settimana, fu una settimana indimenticabile, la portai in giro per la mia città e la notte, quando i miei genitori andavano fuori, dormivamo insieme.

Read More Read More

I tradimenti di mio marito per poi avere i miei perdoni

I tradimenti di mio marito per poi avere i miei perdoni

La nostra storia d’amore è stata bellissima colma di progetti e speranze, dopo pochi mesi di fidanzamento andammo a vivere insieme, ma ecco il inevitabile ma, due anni scopro il primo tradimento di mio marito, ed ecco che lo perdonai, ma l’amore che provavo per lui mi dette la forza di perdonarlo.
Avemmo un bellissimo bimbo lui mangiava dormiva cresceva benissimo, la nostra storia andava bene, fin troppo, ma eccolo il secondo tradimento per il bene di mio figlio riperdonai il mio maritino, ma ormai la fiducia verso quest’uomo ormai era quasi finita.
Vi era qualcosa che sta cambiando ma non capivo che cosa, così finsi che andava tutto bene, ma dentro di me stavo male avevo mille dubbi che mi assalivano, controllavo ogni e-mail e ogni sms, ogni suo ritardo e ogni novità volevo da lui una giustificazione.
Lui si staccò sempre, ma eccolo che il diavolo stava dietro l’angolo con il terzo tradimento,…basta, non l’ho perdonai, ma la sua amanti nella nostra vita era sempre presente, figuratevi che andava a casa mia quando io uscivo, e passava il dì con lui e con mio figlio, che ormai aveva cinque anni.

Read More Read More

Una storia di un amore impossibile

Una storia di un amore impossibile

Diversi mesi fa ho conosciuto un uomo sposato, la coppia ha anche un figlio, comunque quando ho incontrato lui per la prima volta, il mio stomaco ha fatto i capricci, lui è il mio professore della facoltà universitaria che frequento, ed ho notato che anche da parte sua vi era qualcosina di diverso, quando ci salutavamo.
Tuttavia non ci ho dato peso al fatto, anche perché io avevo già il mio compagno. Dopo un po’ di tempo ci siamo sentite per via telefono, sempre per queste questioni di studio, e da lì abbiamo cominciato a dialogare di qualunque cosa. Ogni tanto ci siamo dati appuntamento in aula, per approntare problematiche di studi, ma poi…. Ecco il famoso ma, …non siamo più riusciti a farne a meno.
Durante la settimana ci vedevamo spesso, ma il sabato e la domenica era una tragedia, lui doveva stare con la famiglia, al limite ci sentivamo pochi minuti per telefono, ma nulla di più.

Read More Read More

A volte la mente torna dove non deve tornare

A volte la mente torna dove non deve tornare

Che strano dopo quasi 17 anni, la mente ritorna ad aprire cassetti che erano chiusi a chiave e ricordi sigillati nel cuore. Ricordi che ancora oggi fanno battere il cuore che lasciano l’amaro in bocca. Sei stato l’amore della mia vita, la mia anzi la nostra prima volta, il mio tutto.Ho sofferto per te, per anni dopo che mi hai lasciato e forse soffro ancora, mi hai tradita,ma io ti avrei perdonato solo se me l’avessi chiesto. Sono passata dalla tua ragazza alla tua amante nel giro di un estate. Sono stata lasciata sola nel mio dolore. Estranai in pochi mesi, nememno il tuo saluto mi sono meritata, dopo tutto ciò che avevamo vissuto insieme. I ricordi di quella prima estate senza te sono molti, sono passata dalla ragazza innamorata follamente alla ragazza che cercava avventure con persone fidanzate come per capire cosa si provava, per capire tu cosa sentivi quando andavi con le altre, altre che sicuramente nonti avevano regalato se stessa e più. Quante volte ci siamo incrociati per strada senza mai poterti salutare, solo sguardi che trapassavano il cuore e lo facevano battere più che mai. Con gli anni siamo cresciuti, non siamo più quegli adoloscenti, siamo persone sposate l’uno dall’altra nella distanza di 4 mesi che strana la vita!!!

Read More Read More