Quando si fa l’amore la pipì quando si deve fare prima oppure dopo?

Ciao a tutte forse questo problema vi può sembra un poco assurdo, ma tante donne si pongono questa domanda. La pipì va fatta prima oppure dopo che si è fatto l’amore con il proprio uomo?
Si è sempre sentito dire da tantissimo tempo, che fare la pipì prima e dopo il rapporto sessuale è molto meglio. Molti studiosi su questo argomento hanno anche fatto una ricerca, e secondo loro avere l’espulsione di urina prima del sesso può aiutare l’insorgenza di infezioni del tratto urinario, ma avere la vescica vuota durante il vostro rapporto con l’amante è fiaccamente preferibile.

Spiego subito: non è che ora tutte le signorine e signore del mondo si devono tenere la pipì finché lui non raggiungono l’orgasmo, per poi scappare nel bagno per poi liberarsi. Vi è una spiegazione logica prettamente medica. Mentre fate il sesso, i batteri che sono presenti all’interno della vagina possono muoversi ed arrivare nell’uretra. Se si ammassa tanta urina, molto meglio se abbondante, si accrescono le probabilità di espellerli in maniera molto semplice e senza complicazioni.

Se all’opposto si fa pipì prima di ogni rapporto sessuale, l’uretra si svuota, i batteri vaginali risalgono spingendosi in essa ed essere fonte delle contagi. I microrganismi sono difficili da rimuovere, avendo dei gancetti appositi, per salire sulle pareti e farsi strada. E’ come se si scalassero su una parete pietrosa, aiutandosi con i loro uncini.

Il rischio maggiore è raffigurato proprio da questo: se non si separano, possono nascere delle vesciche, poiché trovano un terreno fertile per riprodursi e svilupparsi, dando vita poi all’infezioni più o meno gravi del apparato urinario.

Con i calcoli alla mano, se la donna fa l’amore con la vescica vuota potrebbe avere un problema alla senza considerare altri tipi di malattie. La struttura femminile delle donne di qualsiasi età sono molto sensibile a questo tipo di problema. L’uretra misura solo 2 cm, una tratto molto breve per questo tipo di batteri, e in più certe donne hanno l’apertura vaginale vicina all’uretra. Per questa ragione, ogni volta che fanno l’amore, poi devono fare i conti con una infezione parecchio più spesso di altre. I primi fastidi si possono manifestarsi pure dopo 24 ore dall’ultimo rapporto sessuale.

Lo stesso problema è con i sex toys, oppure con le lubrificazioni sovrabbondanti o ancora con le spugne vaginali, tutte queste cose che ho elencato possono creare danni all’uretere con i loro batteri. Pertanto, se proprio si vuole usarli, cercate perlomeno che siano sterilizzati in maniera eccellente, specie se si è legate molto spesso a questo tipo d’ infezioni.

L’ unico rimedio per non avere questo tipo di problema è quello di conservare idratate, bere molta acqua, in questo modo avere la vescica piena, che può ostacolare in modo naturale l’avanzata dei batteri. E gli esperti ci confortano dicendo che, contenere l’urina non solo è un esercizio adatto per il pavimento pelvico, ma che in alcune donne è stato confermato dalle loro testimonianze che hanno avuto degli orgasmi migliori.
Gli uomini di questa situazione non ci fanno molto caso, poiché nelle parti intime è usuale essere umide se si è stimolate in modo appagante. Ovviamente, contenere la pipì non ci salva dai rischi di una gravidanza non voluta, quindi se non volete un bellissimo bambino usate sempre il contraccettivo!
Spero che quello che vi ho detto vi sono stata d’aiuto, sappiamo benissimo poi che quando arriva qualche problema di salute al nostro corpo, questo giunge in un batter di ciglia,…però poi per andarsene abbiamo bisogno di cure, medicinali, soffriamo e ci vuole un bel poco di tempo per andarsene via.

Autore: Marina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *