Qualcosa di te

Nell’aria qualcosa di te.

Andavo camminando con i pensieri, barcollavo e alzandomi ho visto i tuoi occhi. Questa non è una storia o forse sì. Dire non importa è come dire, che adesso impazzirei, perché ho capito qualcosa di te… Parliamo tu ed io, di tante cose ma, quando non ci sei, è più difficile che quando stò con te, non fraintendermi, sei una magia, mentre ti guardo, e ogni giorno scopro qualcosa di te… Anche dirti che è la prima volta, che provo queste emozioni, ti dedico, ti esprimo lo scoppio che è dentro di me. Dirti amore mio è fantastico perché è la prima volta che sento quello che dico, una brezza calda che mi sfiora il cuore. Sei diventato non il mio pensiero, il presente, il futuro e spero il mio passato. Ho scritto tante poesie, e credimi se ti dico, parole d’amore, sensazioni nuove, fresche, malinconiche, baci e sospiri, amarti, e soffrire perché poi non ti vedrò. Vorrei che ogni attimo, non finisse mai, l’eternità della mia vita, il respiro dei miei giorni. È un pianoforte, un’altalena, un aquilone, un’onda ghiacciata e un sole che brucia, una fusione di cuori, un’esplosione di corpi, che si uniscono e si allontana, per riprendersi di più, quella magica alchimia, che tu dici sempre di sentire tra noi. Va bene amore, è questo che vuoi sentire dire? E te lo dico con il cuore: ti amo.

Inviata da Catia C.C