L’uomo che soffre d’ansia quando fa sesso

Sia la donna che l’uomo possono avere problemi d’ansia quando fanno sesso, ma oggi voglio parlarvi della prestazione sessuale con ansia che colpisce l’uomo, credo che sia inutile precisare che nei due sessi per forza di cose, l’ansia ha due forme differenti.
Quando il tuo lui in certi casi ha questo problema di ansietà, vuol dire che vi è una patologia organica in ambito sessuale come ad esempio, una disfunzione erettile. La componente mentale è però molto importante ed tutto ciò può derivare da tantissimi problemi personali, da momenti di vita passata, che oggi hanno lasciato ancora dentro di lui delle agitazioni, delle insicurezze che poi si ripercuotono sulla sua vita odierna.
In questo caso, quando un uomo fa sesso con la sua donna, questo è assalito da diversi dubbi, vi sono persone che hanno una poca reputazione di sé stessi, o hanno il timore di non soddisfare la loro metà,… paura di non avere un pene adeguato. Diverse volte l’ansia nasce dal fallimento che l’uomo pensa di leggere nel fallito raggiungimento del piacere nella sua amante, oppure dalla carenza di desiderio di lei, o ancora dal suo distacco emotivo e dalla sua impassibilità.
Come avvisaglia maggiore si riscontra una insufficienza a raggiungere o reggere l’erezione. Nei più giovani è al contrario, cioè il problema d’ansia crea problemi di eiaculazione prematura, tanta è la paura di non arrivare a condurre e controllare il momento che ne perdono il controllo.
In altri casi invece si può stabilire che sia ha un impedimento nel giungere all’orgasmo, questo dipende da un’inefficace oppure da una ridotta capacità a concentrarsi nel rapporto sessuale che determinata dall’ansia. L’ansia vi deconcentra vi corrode la menta e non vi fa vivere ed vi fa vivere un momento tranquillo in un attimo di stress.
In questo caso dovete lavorare con la vostra lavora partner cercando insieme come potere evitare momenti di distrazione, cercare di concentrarvi, nella bellezza della vostra donna, allontanando i pensieri che affogano la vostra mente, rimpiazzandoli con uno scambio di coccole, massaggi ecc…
Una volta che l’ansia fa parte anche della vostra vita sessuale si attiva un circolo vizioso per cui si ha continuamente più ansia di iniziare un rapporto sessuale. Nei casi più gravissimi si giungi anche alla decisione di non fare più sesso.
Per combattere l’ansietà prima di tutto bisogna comprendere che, anche se certe volte può esistere un problema, non vuol dire che la propria virilità maschile sia persa, all’opposto alle volte questi sono normali. Secondo poi rammentare sempre che l’erotismo non è uno sport olimpico e non c’è nessuna prestazione da rendere. Il sesso è un manifestazione naturale che accompagna una serie di eventi liberi dove tutti siamo per natura predisposti. Per concludere non vi è solo l’estensione del pene in un rapporto fra donna e uomo.
Quando l’ansia è compagna da anomalie erettili è bene prima interpellare un andrologo per eliminare qualsiasi complicazione medica o incominciare una adatta terapia farmacologica. Da evitate i fai-da-te sono più nocivi che altro. Se siete in coppia il problema è bene affrontarlo entrambi comunicando e collaborando reciprocamente.
Se il livello di agitazione è molto forte o permanente dovete consultate uno specialista in questo caso un psicoterapeuta che può facilitarvi a trovare una via più adatta per gestire l’ansia e i pensieri associati.
Non disperativi, non dovete avere vergogna per questa vostra situazione, basta che trovate il medico giusto che vi aiuterà in questo percorso tortuoso della vostra vita, dopo di ciò potrete andare avanti nella vostra vita di coppia senza timore e godere del vostro piacere.

Autore: Biagio B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *